Cosa si nasconde dietro la psicologia dei giochi online

I giochi online attirano costantemente l’attenzione dei giovani. Sebbene siano state fatte molte ricerche riguardo ai possibili effetti negativi sulla salute dei videogiochi, non si mette mai invece in risalto quel mix di effetti positivi dei videogiochi. Ovvero perché è così attraente stare lì per ore davanti ai giochi e perché giochiamo e continuiamo a giocare. Tuttavia, sono stati fatti numerosi studi che mostrano i fattori chiave di ciò che ci motiva a giocare.

Lo studio sul gioco

Nick Yee è uno scienziato che ha fatto uno dei primi passi nella costruzione di un quadro per lo studio delle motivazioni, che spingono una persona ad entrare nel mondo del gaming.

Una prima riconduzione lo ha spinto a porre l’attenzione sulla componente del successo, che include la voglia di avanzare nei giochi, l'interesse per le regole e il sistema del gioco, e la voglia di competere con gli altri. Un altro elemento è dalla componente sociale, che è la volontà di creare connessioni con gli altri, di collegarsi alla chat e di aiutare gli altri giocatori, e il desiderio di essere parte di un lavoro di gruppo.

Infine, c'è la componente immersion, che sta creando e personalizzando un personaggio per giocare nella storia unica del gioco, oltre a voler sfuggire alla vita reale.

Godimento e relax

Altri studi hanno posto l’attenzione su quelle che sono le caratteristiche dei giochi apparentemente attraenti per i giocatori. In tal verso diventano importanti le sensazioni di godimento e di relax acquisiti durante la fase dei giochi, non avendo vincoli come invece si possono avere nella vita reale.

Dunque perché continuiamo a giocare? Forse perché l'esperienza di soddisfazione gioca un ruolo importante nel decidere se continuare il proprio percorso ludico. Anche la parte sociale del gioco è molto importante. Soprattutto nei giochi multiplayer e online, se uno ha raggiunto un determinato livello, ottenuto riconoscimenti o ha avuto molte relazioni con i giocatori, si ha sempre più desiderio di continuare il cammino nel mondo del gaming.

Al contrario dei non giocatori, i giocatori tendoni ad avere una migliore coordinazione visio-motoria, una rappresentazione spaziale, maggiore abilità iconica e attenzione visiva. Di recente poi, c'è stato un cambiamento nel focus nel mondo del gioco, in cui le persone hanno avuto interesse ad usare dei games specifici per uno scopo diverso dal semplice intrattenimento. Questi sono stati definiti come giochi seri legati a scopi di risoluzione in campi come l'assistenza sanitaria, l'istruzione e altro.